A cosa serve il Timbro Digitale?

Il Timbro Digitale è una tecnica che permette di realizzare documenti che anche dopo essere stati stampati non sono falsificabili perché la verifica dell´eventuale alterazione è semplicissima.

Consente quindi di creare documenti, quali i certificati, che possono essere stampati a casa dal richiedente perchè non hanno più necessità di utilizzare supporti speciali, carta filigranata, timbri a secco, firme autografe ecc. per garantirne l´autenticità.

Come è fatto un timbro digitale?

Di seguito presentiamo un esempio di stampa di un documento con timbro digitale:

L´esempio proposto è un certificato anagrafico che, come possiamo vedere, altro non è un documento anagrafico normale a cui è stato aggiunto un codice grafico (codice a barre bidimensionale) a piè di pagina. Il codice grafico rettangolare è il Timbro Digitale.

Chi è interessato a verificare il Timbro Digitale?

Un documento viene creato e consegnato ad un richiedente, che tipicamente vuole poter attestare delle qualifiche, stati anagrafici/civili o altre informazioni che lo riguardano nei confronti di una terza parte.

Il soggetto che ha interesse a verificare che il documento che gli è stato fornito sia autentico ed integro è la terza parte in quanto: chi lo crea conosce il contenuto del timbro dal momento che ha a disposizione le informazioni di cui verificare l´integrità e l´autenticità il richiedente conosce le informazioni presenti nel timbro che sono le stesse sul documento.

Come funziona il Timbro Digitale?

Il Timbro Digitale (codice grafico) è un codice a barre bidimensionale che contiene il documento firmato digitalmente in conformità alle norme Italiane ed Europee.

Il codice grafico permette il trasporto e la rilettura dalla carta del file del documento.

La firma digitale che vi è contenuta serve a proteggere il documento potendo garantire l´integrità e la paternità del documento.

Vincoli nell´utilizzo

Per poter utilizzare con successo la tecnologia del timbro digitale è necessario seguire alcune indicazioni. Prima di tutto è consigliabile realizzare le stampe dei documenti evitando che il documento sia ridimensionato, perché questa funzione del driver di stampa potrebbe compromettere la verificabilità del documento. E´ inoltre necessario sottolineare che la decodifica di documenti ricevuti vi fax o fotocopiati può essere alterata e di conseguenza compromessa.

Verifica del Timbro Digitale con il Decoder

E´ possibile effettuare la verifica che le informazioni contenute nel documento non siano state falsificate sia direttamente dal documento pdf ricevuto, sia dopo averlo stampato.

Nel caso di decodifica dal file .pdf è necessario disporre del software gratuito "Decoder 2D-Plus"(scaricabile gratuitamente dal sito www.timbrodigitale.com) e nel caso di documento stampato di un Computer (PC) con l´ausilio di uno scanner. Qualora si voglia verificare che il contenuto del documento non presenti alterazioni fraudolente si deve procedere a:

Per ulteriori informazioni, o in caso di possibili errori riscontrati, si rimanda al manuale del software di decodifica disponibile su: www.timbrodigitale.com.